IL FUTURO DELL’INDUSTRIA

IL FUTURO
DELLA PRODUZIONE
INDUSTRIALE.

Di promesse ne abbiamo sentite tante. C’è chi sosteneva che un giorno saremmo stati in grado di volare su cuscini d’aria alimentati, come per magia, da instancabili atomi, altri ripetevano che il futuro ci avrebbe prima o poi riservato straordinarie opportunità. Nel settore industriale, tuttavia, siamo consapevoli che il futuro non si materializza dall’oggi al domani, i successi si costruiscono giorno per giorno. L’introduzione e adozione di nuovi modi di pensare i macchinari, i prodotti, le linee di produzione e i rispettivi processi hanno rappresentato il catalizzatore per lo sviluppo delle tecnologie IIoT. Il termine “X-as-a-service” (XaaS) è iniziato a circolare con insistenza tra i consigli di amministrazione da quando il concetto di “sinergia”, un tempo il più gettonato ma ora decisamente antiquato, ha permesso di raggiungere vette elevatissime.

Per quanto il termine XaaS possa essere nuovo, il concetto su cui si fonda ha radici molto antiche. Nel Medioevo, ad esempio, i villaggi non avevano spesso il denaro per acquistare i telai o assumere arrotini; molte città non potevano nemmeno permettersi il lusso di avere un boia. Come hanno risolto questi problemi? Degli imprenditori itineranti offrivano i loro servizi dove ce n’era bisogno. Tessitori, arrotini e anche boia si spostavano di città in città e, a causa della concorrenza, aggiornavano costantemente le loro apparecchiature e i processi per “fidelizzare” le città. Queste ultime ricevevano i servizi, le tecnologie erano perfezionate e i fornitori venivano pagati. Erano anni felici!

INNOVAZIONE.

EQUIPMENT AS-A-SERVICE

Anche se il modello XaaS è stato ripensato per il settore IIoT, il concetto è rimasto immutato. I macchinari/le persone non producono nulla, bensì forniscono servizi il cui risultato sono gli oggetti. Pertanto, questi servizi possono essere misurati, monitorati, migliorati o persino trasformati in altri servizi. L’aspetto umano passa in secondo piano. A nessuno importava nulla dei tessitori o dei boia (che non potevano dormire in città né essere toccati dalla gente comune); gli abitanti della città erano interessati soltanto ai servizi che proponevano. I loro strumenti, ovvero i macchinari, erano i servizi e venivano giudicati unicamente su tale base. Gli abitanti dei villaggi adottavano quindi un modello pienamente basato, come diremmo oggi, sulle spese operative (OPEX).

Tornando al futuro, l’installazione di macchinari o apparecchiature as-a-service (EaaS) in impianti industriali o l’offerta di soluzioni mobili può consentire ai produttori di medie e grandi dimensioni di ottenere elevati risparmi associati al ciclo di vita dei loro asset. Rivoluzionando la filiera d’investimento, le tecnologie IIoT permettono di beneficiare di una manutenzione accuratamente pianificata e integrare nuovi flussi di ricavi grazie alle funzioni digitali. A sua volta, questo incide sulle “vendite correlate al ciclo di vita”, sulla stabilità e la prevedibilità a lungo termine, tutti aspetti che incrementeranno il valore per gli azionisti. In seguito alla rivoluzione industriale, gli imprenditori XaaS medievali, fino ad allora intoccabili, sono falliti (pensate ai telai, alle ghigliottine e ai coltelli economici). Ma la rivoluzione basata sulla cosiddetta “servitizzazione” sta gettando le basi per una svolta storica, congedando l’arcaico panorama industriale.

MASSIMIZZARE.

PRODUZIONE EFFICIENTE GRAZIE ALLA TECNOLOGIA IoT

Per capire in che modo la rivoluzione può incidere sulla vostra società, ponetevi le seguenti domande: Chi ha bisogno di un macchinario che viene utilizzato soltanto per brevi periodi e che resta inattivo per la maggior parte dell’anno? Un macchinario inattivo o inefficiente comporta costi elevati, oltre a essere superfluo. La produzione efficiente e/o on-demand può trasformare il vostro utilizzo di questi macchinari e incrementare sensibilmente i ricavi. La possibilità di noleggiare impianti mobili di grandi dimensioni, ottenere in leasing macchinari/motori o usufruire di servizi in abbonamento sono tutte opzioni dinamiche volte a massimizzare l’efficienza della produzione e ridurre i costi d’investimento. Il punto è adottare il giusto modello di pagamento. Si può, ad esempio, prevedere un abbonamento o fissare un corrispettivo in base al consumo o ai risultati. Al riguardo, l’unico limite è la vostra immaginazione. Le tecnologie IIoT rendono tutto questo possibile fornendo sensori, monitor, strumenti per la gestione di dispositivi e software che acquisiscono, misurano, analizzano e massimizzano l’efficienza.

PENSARE FUORI
DAGLI SCHEMI.

LINEA DI PRODUZIONE AS-A-SERVICE

Se non potete andare alla montagna, fate in modo che la montagna venga a voi. Il settore della produzione automobilistica è sinonimo di impianti con un altissimo livello di complessità meccanica e dimensioni mastodontiche. La catena di montaggio è diventata un eufemismo per indicare una vita monotona, sempre identica. La grande, costosa, complessa e inamovibile linea di produzione è l’odierna montagna. relayr e l’innovativa società tecnologica Aluvation hanno unito le forze per portare le linee di produzione per il trattamento termico dell’alluminio direttamente presso i singoli produttori automobilistici. Si è trattato di una conquista rivoluzionaria, accolta con entusiasmo ma anche con preoccupazione nel settore. In una sola volta, Aluvation è riuscita a rendere modulare, connettere e standardizzare una linea di produzione in un impianto mobile per il trattamento termico. Questo evento ha segnato l’inizio della produzione automobilistica as a-service.

PREDIRE.

APPARECCHIATURE DI PRODUZIONE AS-A-SERVICE

Un tempo i microchip venivano applicati soltanto ai nostri amati animali domestici. Oggi questa pratica si è diffusa anche tra gli esseri umani. Ne sono un esempio i giocatori di football americano e rugby. Gli allenatori vogliono infatti conoscere le loro prestazioni. Se un giocatore rallenta durante la partita, è necessario intervenire per migliorare la sua condizione fisica. Da questo esempio possiamo trarre utili insegnamenti. Perché non applicare queste tecnologie anche ai motori negli impianti industriali? L’implementazione di tecnologie IIoT su motori e macchinari esistenti, ma anche formule come leasing e abbonamento, hanno un impatto significativo sui ricavi associati al ciclo di vita di apparecchiature pesanti. Per i motori concessi in leasing è, ad esempio, possibile prevedere una remunerazione oraria o in base all’utilizzo; se non vengono utilizzati, il costo è pari a zero. Proprio come succede alle star dello sport, potrete monitorare le prestazioni delle vostre apparecchiature di produzione e conoscere quando è necessario sottoporle a manutenzione, ripararle o sostituirle (e non basare più i vostri interventi sulla sola manutenzione prevista). Oltre a costi per le riparazioni sensibilmente più bassi, le tecnologie IIoT vi permettono di assicurare i risultati della produzione contro perdite inattese.

POSSIBILITÀ.

L’IMPATTO DELL’IoT SULLA PRODUZIONE INDUSTRIALE

L’IIoT non influisce soltanto sulla produzione industriale. Sta infatti spianando la strada a una nuova rivoluzione basata sulla cosiddetta “servitizzazione” dei processi, trasformando il modo in cui i produttori investono e operano. Esistono infinite possibilità per incrementare i ricavi, velocizzare la produzione e, soprattutto, passare da gravosi modelli basati sulle spese in conto capitale (CAPEX) a formule più snelle incentrate sulle spese operative (OPEX). Per quanto allettante, sono in molti a temere questa novità. Come tutte le rivoluzioni, è necessaria una coraggiosa riflessione strategica. Ma le ricompense per chi è disposto a lanciarsi, saranno straordinarie. E, in caso di difficoltà, potrete sempre contare su relayr. Siamo parte di questa rivoluzione fin dal principio e sviluppiamo progetti audaci per chi decide di seguirci. Il futuro è già iniziato nel passato: non perdete altro tempo e rivolgetevi oggi stesso a relayr.

QUINDI,
COSA POSSIAMO
FARE INSIEME?

Per conoscere come possiamo accompagnarvi nel vostro processo di trasformazione digitale, compilate il modulo e sarete rapidamente ricontattati.

LET'S TALK
Il nostro sito utilizza i cookie per personalizzare e migliorare l'esperienza dell'utente. Continuando a utilizzare questo sito, si acconsente all'utilizzo dei cookie. ACCETTASCOPRI DI PIÙ